Uno straordinario progetto ecosostenibile, realizzato insieme dagli Enti Locali, le categorie economiche, le associazioni, le cittadine e i cittadini per una gestione della fascia costiera in grado di offrire nuove importanti opportunità di prosperità e progresso.

  • Un tratto costiero ricco di biodiversità delle Provincie di Ascoli e di Fermo lungo 26 Km, da Marina di Altidona sino alla foce del fiume Tronto per un’estensione di tre miglia marine 
  • Uno specchio di mare con alcune piccole zone riservate alla riproduzione indisturbata della fauna marina ed al naturale ripristino dell’ambiente marino (zone A di riserva integrale), altre in cui la pesca, il diportismo, il turismo sono regolamentare per limitarne l’impatto (zone B e C di tutela generale e parziale) ed altre ancora -le più grandi- in cui sperimentare l’innovazione delle modalità e delle tecniche delle stesse attività per assicurarne gradualmente la sostenibilità (zone D di protezione)
  • Una porzione di territorio, ricco di storie e tradizioni, ove sarà possibile salvaguardare lo stato di salute del mare, mettendo in armonia con esso tutte le attività delle comunità locali che vi si risiedono. 

PERCHÉ 

  • Per essere coerenti con gli obiettivi della “Strategia Europea sulla biodiversità per il 2030”, istituendo nuove Aree Marine Protette nel Mediterraneo, indispensabili ad aumentare la biodiversità. 
  • Per salvaguardare l’integrità, la diversità degli ecosistemi, le singole specie e gli organismi fortemente sfruttati dalla pesca, lasciando che i pesci si riproducano e diventino più grandi migrando verso le aree esterne.
  • Per avere finalmente i Comuni come attori principali nella gestione del mare, uniti nell’impresa di innovare i sistemi di pesca, riqualificare il paesaggio costiero, risanare l’ambiente e arricchire l’offerta turistica.
  • Per poter progettare lo sviluppo e la realizzazione di programmi di ricerca integrata verso l’economia blu, l’economia di un mare vivente.
  • Per una scelta virtuosa capace di dare risposte importanti alle necessità di reddito e lavoro qualificato con Start-Up innovative che possano creare nuovi posti a vantaggio dei giovani.
  • Per attuare tutti i principi dell’economia circolare 
  • Per Prosperare Proteggendo il Mare

DA DOVE

Un cammino che viene da lontano, dalla fine degli anni 80 quando lo shock dell’eutrofizzazione e delle mucillagini portò i Comuni costieri a chiedere l’inserimento nella legge quadro sulle aree protette (art.36 della Legge 394/1991) del “Parco Marino del Piceno” tra le aree protette da istituire. Un progetto che dopo vent’anni, il 29 Aprile 2010 si concretizzava a Palazzo Chigi con il parere favorevole della Conferenza Unificata sul Decreto istitutivo e sul relativo Regolamento. 

Oggi, a distanza di oltre 10 anni, dopo una lunga battuta di arresto, consapevoli che la crisi climatica e la pandemia siano figlie di un rapporto malato tra l’uomo e l’ambiente, i rappresentanti di 7 Comuni della costa, San Benedetto del Tronto, Grottammare, Cupra marittima, Massignano, Campofilone, Pedaso e Altidona hanno deciso di riattivare le procedure dell’istituzione.

I NUMERI 

  • 30 anni di Progetto 
  • 7 Comuni
  • 2 Province
  • 26 Km di costa
  • 144 Kmq di mare
  • 3 sarebbero le Aree Marine Protette nel Medio Adriatico

CHI SIAMO 

L’Associazione “Promotori del Parco Marino del Piceno” è un’Organizzazione di Volontariato che persegue la finalità dell’istituzione dell’Area Marina Protetta e ha fra i suoi obiettivi quello di colmare il deficit di informazione della collettività locale in merito al significato ambientale e ai vantaggi economici e sociali di un’Area Marina Protetta.

Vogliamo continuare virtuosamente il percorso intrapreso fino ad ora di chi ci ha preceduto, stabilendo e mantenendo rapporti di collaborazione con le Istituzioni locali, regionali e nazionali, con centri e soggetti pubblici e privati operanti nel settore dell’ambiente e della gestione delle risorse ittiche e marine e del turismo.

ADERISCI ANCHE TU! 

PARTECIPA A QUESTA GRANDE IMPRESA!

Associazione “Promotori del Parco Marino del Piceno” 

sede legale: Grottammare,  Via Guglielmo Marconi, 50 (presso il Palazzo Comunale)